Il ritorno del figliol prodigo?

14 ottobre 2012 25 commenti

Clamorosa notizia scuote il mondo della “GdC”: in casa Ferrari “GdC” ci potrebbe essere un ritorno che lascerebbe tutti senza parole. Si tratta di Monichetti Giovanni che è stato fotografato in compagnia di Impagliazzo Giuseppe. Sembrerebbe che i due stiano già parlando di strategie future e non si esclude un possibile ritorno già in vista della gara di Casamicciola Terme. I due rispondono con un secco “no comment” alle domande riguardati questo trasferimento. Staremo a vedere…

Da sinistra: Monichetti Giovanni, D’Abundo Claudio e Impagliazzo Giuseppe.

Categorie:Senza categoria

Impagliazzo e Guarracino: che doppietta!!!

10 ottobre 2012 1 commento

Erano ben 19 anni che non assistevamo ad una doppietta Ferrari “GdC” ed allora a raggiungere tale risultato furono Impagliazzo Leonardo (l’attuale presidente del team Ferrari “GdC”) e Mattera Francesco (storico pilota del team rosso e tra i pionieri di questo sport) al Succhivo Grand Prix 1993. E finalmente la scorsa domenica (7 ottobre 2012) con 19 anni di ritardo c’è stato lo stesso risultato in casa Ferrari “GdC” al nuovissimo “Ischia Grand Prix”.  Artefici di tutto ciò, il campione in carica, Giuseppe Impagliazzo e Giuseppe Guarracino, indiscusso campione della corsa dei carrocci, acquistato dal team Ferrari “GdC” con un vero e proprio blitz a poche settimane prima della gara di Ischia. E Guarracino era il pilota giusto che serviva al team avendo tantissima esperienza, un carroccio velocissimo e le motivazioni giuste per far andare le cose nel verso giusto nel team, dopo i risultati deludenti di quest’anno.

E le previsioni sono state rispettate: il team Ferrari “GdC” dalla trasferta Ischitana è riuscito a conquistare 2 coppe, 55 punti per la classifica costruttori (3° posto generale), il momentaneo 1° posto nella classifica generale per Impagliazzo e soprattutto la consapevolezza di avere un team fortissimo.

La gara di domenica, come già detto in precedenza, era la prima edizione dell’Ischia GP. Il tracciato, lungo circa 1,5 km, è stato ricavato lungo la via SS 270 (la “super strada”) ed era, al contrario delle aspettative, veramente molto veloce, infatti i carrocci più veloci hanno raggiunto circa gli 80 km/h.

Nel team Ferrari “GdC” oltre a i 2 piloti di inizio stagione, Impagliazzo e Ruggiero, e, come già detto, Guarracino, c’è stato il ritorno alle corse di Gino Barbieri, pilota Ferrari “GdC” dal 2007 che momentaneamente era stato lontano dalle corse.

La gara di Impagliazzo e Guarracino sappiamo che è andata a finire in modo positivo, mentre non possiamo dire lo stesso di Ruggiero. Raffaele seppur avendo un carroccio velocissimo, è stato costretto al ritiro causa la rottura dell’assale posteriore. In quest’occasione Raffaele è stato molto sfortunato. Tutto il team credeva che in questa gara il vero potenziale del suo carroccio uscisse fuori e solo la sfortuna ha impedito ciò. Ecco le sue parole al termine della sua gara: “Sappiamo benissimo che per andare avanti nelle gare, oltre ad essere veloci e freddi, c’è bisogno della fortuna. Oggi solo quella mi è mancata. Spero di rifarmi nella prossima”.

Gino Barbieri, dopo 2 anni di inattività e un carroccio non tra i top, a suon di ottimi piazzamenti è riuscito a passare la fase a batterie e a qualificarsi fino alla semifinale dove però si è dovuto arrendere. Un suo passaggio in finale avrebbe potuto veramente tingere di rosso tutto il podio. Peccato.

Messo alle spalle l’Ischia GP, i nostri piloti stanno già pensando alla prossima gara, che si disputerà nel comune di Casamicciola Terme, dove si correrà il 2° Trofeo Michele Alboreto il 28 Ottobre 2012. Non resta che augurarci di poter bissare il risultato di Ischia e magari poter iniziare a celebrare anche Ruggiero.

Video Finale Ischia GP 2012

Podio Ischia Grand Prix 2012

Da sinistra: Guarracino Giuseppe (Ferrari “GdC”), Impagliazzo Giuseppe (Ferrari “GdC”) e La Monaca Alessandro (Bad Bull)

Stessa gara, stesso risultato……deludente!

11 settembre 2012 1 commento

Prima di trattare l’argomento TGV 2012, ad onor di cronaca, dobbiamo parlare dei mesi che lo hanno preceduto.

Durante quest’inverno ci sono stati grossi cambiamenti nella scuderia Ferrari ”GdC”. Uno su tutti l’uscita dal team di Giovanni Monichetti . Le cause di questa decisione sono da attribuire ad incomprensioni e diversi punti di vista tra quest’ultimo e Giuseppe Impagliazzo. Resta il fatto che il team Ferrari ”GdC” ha perso non solo un grande pilota, ma soprattutto una grande persona. Auguriamo, quindi, a Giovanni tanti successi futuri.
Il posto di Monichetti è stato preso da Raffaele Ruggiero (debuttante al TGV 2011) ,che avrà ora il difficile compito di non far rimpiangere Giovanni nella lotta per il trofeo costruttori.

Come prima gara del campionato “GdC” 2012 si è scelto una location nuova. Infatti domenica 29 luglio si è corso sempre nel comune di Serrara-Fontana, ma questa volta su un tracciato nuovo: la “strada militare”. Questo tracciato già è stato utilizzato nell’edizione del 2009, ma con un altro tratto di strada. Ora si è corso su un tratto lungo circa 1 km con una pendenza importante e con curve molto tecniche che hanno aumentato le difficoltà rispetto al vecchio tracciato. Poiché la strada è abbastanza stretta, si è scelto di fare una gara a cronometro, a discapito però delle emozioni che regalano le battaglie tra più carrocci.

Per le 2 Ferrari “GdC” in gara, non è andata bene. Ruggiero si è classificato 23° (su 24 carrocci) mentre Impagliazzo 9° (a circa 5 secondi dal 3°classificato). Entrambi i piloti hanno trovato inizialmente difficoltà con il nuovo tracciato e solo dopo alcune manche hanno trovato il feeling giusto, soprattutto per Ruggiero che ha inaugurato il suo nuovo carroccio (la “F2011 Kobra”). La vittoria è andata al giovanissimo pilota della “Bad Bull” Paolo Romeo, al quale vanno le nostre congratulazioni.

Come secondo appuntamento del campionato GdC 2012 c’è stato il Forio Grand Prix (ex TGV) domenica 9 settembre. Il team Ferrari “GdC” ha di nuovo schierato la coppia Impagliazzo-Ruggiero per cercare finalmente di sfatare il tabù che incombe su questa gara. Ma come l’anno scorso, anche quest’anno il team Ferrari ”GdC” termina il TGV con zero titoli.

Per quanto riguarda la gara di Ruggiero, c’è un po di delusione poiché il carroccio era davvero veloce e competitivo e ci si aspettava qualcosa in più. Ruggiero non è riuscito a passare alla fase eliminatoria e il suo commento a fine gara era: “Rispetto all’anno scorso avevo un carroccio davvero veloce e stabile. In 3 occasioni sono arrivato alla chicane in prima posizione, ma dopodiché ho perso tutto il vantaggio che avevo, a causa della difficoltà che ho incontrato nell’affrontarla. Senza la chicane sarei potuto arrivare molto più lontano e avrei potuto contribuire a portare punti alla squadra. Spero di farcela al prossimo appuntamento”.

Diversa è stata invece la gara di Impagliazzo: dopo due posizioni deludenti in rispettive batterie, Giuseppe è riuscito a qualificarsi per le fasi eliminatorie. La sua gara è terminata ai quarti di finale e il suo commento a caldo è stato: “Per tutta la prima fase a batteria sono partito dalle corsie lente che mi hanno fatto perdere terreno rispetto agli altri e quindi ho dovuto fare una gara in salita fin da subito. Sapevo che il carroccio fosse competitivo e che una volta passata la prima fase, fortuna permettendo, avrei potuto dire la mia. Ma anche questa volta il sogno si infranto a pochi “passi” dall’arrivo. Nelle prossime gare (le mie preferite, Winter Trophy e Succhivo Grand Prix) spero di poter ritornare a vincere e difendere il titolo che l’anno scorso ho vinto”.

Il TGV è stato vinto (meritatamente ndr.) per il secondo anno consecutivo dalla Jordan di Claudio D’Abundo, al quale vanno di nuovo i nostri più sinceri auguri.

Il prossimo appuntamento è previsto il7 ottobre, quando si correrà nel comune di Ischia.

VIDEO:

Batteria 1 – Raffaele

Batteria 1 – Giuseppe

Batteria 2 – Giuseppe

Batteria 3 – Giuseppe

Batteria 4 – Giuseppe

Batteria 5 – Giuseppe

Sedicesimi di Finale – Giuseppe

Ottavi di Finale – Giuseppe

Quarti di Finale- Giuseppe

Sul tetto del “mondo”!!!

7 dicembre 2011 3 commenti

Dopo una lunga assenza eccoci di nuovo qui, ma questa volta con ottime notizie!

Domenica 4 Dicembre 2011 c’è stato il 4° Succhivo Grand Prix, ultima gara del campionato “GdC” 2011, la quale ha decretato il campione del campionato 2011. Ma prima di narrare gli eventi di Domenica, raccontiamo ciò che è successo da quando ci siamo fermati, e cioè dal Trofeo Gilles Villeneuve.

Dopo il TGV si è corso su un nuovo tracciato: in località Cretaio, Casamicciola, è andato in onda il 1° trofeo Michele Alboreto. Pista molto tecnica e veloce (nel rettilineo più lungo si è raggiunta la velocità di 80 km/h) è stata apprezzata sin da subito da tutti i piloti. Della scuderia Ferrari “GdC” ha partecipato solo Monichetti, poiché Impagliazzo non era disponibile. La gara di Monichetti si è fermata agli ottavi di finale anche se avrebbe meritato un qualcosa in più.

La gara successiva al Trofeo Michele Alboreto è stata il WT dove la Ferrari “GdC” doveva difendere il 1° posto conquistato lo scorso anno da Giuseppe Impagliazzo. Il “Kaiser” e Giovanni Monichetti sono riusciti a passare tranquillamente la fase delle batterie e anche i sediciesimi e gli ottavi di finale. Giovanni seppur molto veloce si è dovuto fermare ai quarti, mentre Giuseppe è riuscito ad arrivare in semifinale, ma si è dovuto arrendere e lasciare la vittoria del WT a qualcun’altro. Gran peccato perché entrambi i piloti erano competitivi per poter giungere in finale.

Ma arriviamo finalmente al Succhivo GP corso la scorsa Domenica. A giocarsi la vittoria del campionato erano ben in 9, tra cui Impagliazzo Giuseppe. Giovanni per 1 solo punto era messo fuori matematicamente. Fin dalla scesa di prova i due carrocci Ferrari “GdC” erano velocissimi e a suon di vittorie e secondi posti arrivavano ai quarti di finale. Monichetti per l’ennesima volta era fuori e questa volta era davvero immeritata, poiché era stato uno dei piloti più forti fin da subito. Giuseppe invece dopo aver conquistato la semifinale, con un altro 1° posto approda in finale. Ma oltre a giocarsi il Succhivo GP, si giocava anche il campionato: infatti chi sarebbe arrivato avanti tra lui e Scielzo Armando (Jamaica Team) avrebbe conquistato il titolo. Giuseppe, partito molto bene, prende sin da subito il 1 posto e lo mantiene per tutta la discesa. Arrivato all’ultima curva davanti a sé non ha nessuno e può tagliare finalmente il traguardo da primo, proprio come lo scorso anno. E’ lui il campione del 1° campionato “GdC” e a nostro dire anche meritato. Con 2 vittorie e due semifinali e ben 74 punti si aggiudica il primo posto.

Dopo lo scorso anno fatto di grandi vittorie, quest’anno Impagliazzo e la Ferrari “GdC” hanno bissato. Si spera di continuare su quest’onda anche il prossimo anno, ma sappiamo che i nostri due piloti non ci deluderanno.

Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno reso possibile tutto ciò!Grazie!

Premiazione Succhivo GP 2011

Premiazione Succhivo GP 2011

 

“F2011 Kobra”

2 settembre 2011 4 commenti

Finalmente anche Raffaele Ruggiero potrà combattere ad armi pari contro i più forti. Infatti oggi (02 settembre 2011) è stato ultimato il carroccio a lui destinato, la “F2011 Kobra”. Lavoro “lampo” fatto dal giovanissimo pilota (ed ormai anche costruttore) che in soli 4 giorni è riuscito a mettere su un carroccio molto bello e si spera anche competitivo. Mancano i dettagli (pittura, adesivi e qualche piccola cosa), ma il grosso del lavoro è stato fatto. Il debutto è previsto per il TGV 2012. Presto aggiungeremo novità riguardanti i prossimi trofei.

 

Tabù TGV

24 agosto 2011 2 commenti

Un titolo formato da sole due parole che spiega tutto. Ultima vittoria nel lontano 1993 ed ultimo podio nel 2000. Il TGV è la bestia nera del Team Ferrari “GdC”, è un dato di fatto! Ed anche quello di domenica 21 Agosto 2011 lo è stato. Ma andiamo con calma a raccontare gli eventi che hanno caratterizzato questo TGV 2011.

Partiamo dal pilota debuttante Ruggiero Raffaele, facente parte del team satellite Ferrari Kobra “GdC”. Ruggiero ha preso in eredità il vecchio carroccio di Impagliazzo Giuseppe (il n.5) e la sua gara purtroppo non è stata brillante. Quatto quarti posti ed un terzo posto, per un totale di 17 punti, questo è il bottino conquistato da Ruggiero. A fine gara il giovane pilota affermava: «Purtroppo la mia gara non è andata tanto bene, mi sarei aspettato un qualcosa in più. Il carroccio è un pò troppo grande per la mia statura e quindi presto attueremo delle modifiche. Si tratta di sciocchezze perché il grosso del lavoro è già stato fatto. Sono fiducioso e spero di riuscire a far bene nei prossimi tracciati, dove il mio carroccio potrà dire la sua».

Per quanto riguarda invece Monichetti Giovanni, la sua gara è stata ricca di colpi di scena. Il suo carroccio, da subito velocissimo, dopo un 5 posto, a causa di un approccio sbagliato alla chicane, posta a metà tracciato, riesce a conquistare la qualificazione alla seconda fase a colpi di vittorie che fanno ben sperare per il proseguo della gara. Ma arrivati nella prima batteria della seconda fase, Monichetti, all’ultima curva perde il controllo del carroccio quel tanto che basta per farlo andare a sbattere contro le barriere. Tanta paura per quest’incidente che ricordava tanto quello che nel 2009 indusse la sospensione del trofeo. Ma per fortuna Giovanni si rialza e sta bene, solo un grande spavento! Peccato davvero perché Monichetti era davvero tra i papabili per la vittoria.

Impagliazzo Giuseppe invece è andato vicinissimo a portare l’ennesima coppa in casa Ferrari “GdC”. Ha iniziato la prima fase a gironi rischiando un bel po e qualificandosi in extremis grazie ad un primo posto all’ultima batteria. Poi nella fase ad eliminazione diretta dapprima è passato avanti con un 3° posto e poi con due primi posti è giunto in semifinale. Qui Impagliazzo non è partito molto bene e all’altezza della chicane era 3°, tenta un sorpasso rischioso, ma il carroccio perde il controllo e si gira su se stesso. Ancora un’altra volta il sogno si infrange in semifinale e Impagliazzo deve rinunciare alla finale del TGV. Al termine della sua gara il pilota afferma: «Si sapeva che quest’oggi sarebbe stata una gara difficile, e in vista del campionato ho retto al meglio gli attacchi degli avversari, infatti resto comunque al primo o al secondo posto della classifica generale e alle prossime gare posso dire la mia. Peccato per la semifinale, avrei voluto portare un’altra coppa in bacheca, sarà per la prossima occasione».

A onor di cronaca il TGV 2011 è stato vinto dall’amico D’Abundo Claudio (team Jordan) al quale vanno i nostri più sinceri auguri per la meritata vittoria.

La Scuderia Ferrari “GdC” vuole ringraziare i suoi tanti tifosi che hanno assistito, imperterriti, alla gara sotto un sole cocente e allo staff Ferrari “GdC” che ha collaborato in modo impeccabile al trasporto dei carrocci.

Griglia Batterie TGV 2011

19 agosto 2011 1 commento

Ecco la griglia delle batterie TGV 2011 (colorati, i piloti Ferrari “GdC”):

1 – R. Emanuele 11 – R. Raffaele 21 – R. Luigi 31 – R. Domenico
2 – R. Paolo 12 – Maltese D. 22 – P. Vitaliano 32 – L. Marco
3 – S. Leonard 13 – S. Armando 23 – I. Leonardo 33 – C. Giannicola
4 – M. Giorgio 14 – I. Antonio 24 – S. Giuseppe 34 – A. Raffaele
5 – I. Gianluca 15 – D. Alessandro 25 – S. Vito 35 – I. Francesco
6 – D. Giovanni 16 – M. Ivano 26 – D. Pierpaolo 36 – C. Michelangelo
7 – D. Claudio 17 – G. Giuseppe 27 – M. Giacomo 37 – I. Giovanni
8 – Di Maio C. 18 – M. Nicola 28 – I. Oscar 38 – I. Salvatore
9 – Impagliazzo G. 19 – C. Giuseppe 29 – I. Giuseppe 39 – R. Luca
10 – M. Giovanni 20 – C. Michele 30 – M. Dario 40 – I. Giovanni

1^ Batteria

1^ 14 1 36 5 21 20 13 4
2^ 3 16 28 32 10 24 31 34
3^ 27 15 23 8 33 9 6 30
4^ 39 26 25 35 17 18 22 11
5^ 19 29 37 12 7 2 40 38

2^ Batteria

1^ 5 30 14 18 36 31 20 9
2^ 24 33 29 22 38 16 23 19
3^ 15 1 34 26 27 25 10 35
4^ 32 39 4 2 40 11 3 7
5^ 37 13 21 28 12 8 6 17

3^ Batteria

1^ 22 8 24 19 38 13 18 33
2^ 9 27 32 15 14 5 12 7
3^ 31 23 34 29 20 1 3 36
4^ 28 37 39 11 40 30 35 21
5^ 17 2 10 16 6 25 26 4

4^ Batteria

1^ 23 29 22 4 32 33 30 26
2^ 31 19 1 37 28 35 8 6
3^ 14 25 17 20 10 24 13 18
4^ 16 12 11 27 38 7 21 9
5^ 39 40 34 3 2 5 36 15

5^ Batteria

1^ 27 16 15 6 23 21 28 12
2^ 14 7 5 36 31 8 30 19
3^ 34 20 1 29 25 35 26 32
4^ 24 4 33 13 38 10 22 9
5^ 40 39 18 3 17 11 37 2
Categorie:Senza categoria